Oggi sarà depositato il nuovo testo sulle unioni civili, che dovrebbe essere incardinato nell’aula del Senato il 14 ottobre. É un testo che mantiene alle parti dell’unione civile tutti i diritti sociali oggi riservati alle coppie sposate e prevede la possibilità di adozione dei figli del/la partner.

Con Luigi Manconi abbiamo scritto un articolo pubblicato oggi dal Manifesto, in cui si fa chiarezza su un punto: abbiamo accettato di percorrere la strada dell’istituto separato, invece di quella dell’accesso al matrimonio egualitario, perché è quella che oggi si è rivelata politicamente possibile. Ma che non si pensi di ridurre nella discussione in aula i diritti riconosciuti da questa legge alle coppie dello stesso sesso, sia pure attraverso un istituto distinto dal matrimonio.

Sergio Lo Giudice

css.php