Unioni civili? Una valanga di fake news

Unioni civili? Una valanga di fake news

Questa campagna elettorale si è aperta nel segno della post-verità , cioè di una valanga di fake news incuranti del principio di realtà. Monica Cirinnà spiega perché le parole di Andrea Scanzi, secondo cui il M5S non avrebbe votato le unioni civili perché non c’era la stepchild adoption, siano una bufala.

Privacy

Gli indirizzi e-mail a cui viene spedita la newsletter di Sergio Lo Giudice provengono da elenchi e servizi di pubblico dominio, o pubblicati in internet, o da contatti personali. In ottemperanza alla vigente normativa sul trattamento dei dati personali, in ogni...

Selfie con #spelacchio

Selfie con #spelacchio

Dopo una giornata positiva (approvate le leggi sui testimoni di giustizia e sugli orfani da femminicidio), aspettando il 51 mi faccio un selfie col personaggio del (fine) anno: #Spelacchio, l’albero più secco della giunta #Raggi
Misure per gli orfani di femminicidio. Il mio intervento in Senato

Misure per gli orfani di femminicidio. Il mio intervento in Senato

Le statistiche ci dicono che ogni due giorni una donna viene uccisa dal proprio compagno. A questo dramma si aggiunge quello dei loro figli che rimangono orfani per queste violenze. Oggi finalmente abbiamo portato a termine un provvedimento che sostiene e rivolge attenzione a tutti i minori orfani di femminicidio e di crimini domestici. Qui il mio intervento in aula.
Newsletter Sergio Lo Giudice – Finale di partita

Newsletter Sergio Lo Giudice – Finale di partita

Questa è stata, con ogni probabilità, l'ultima settimana piena di questa legislatura. L'approvazione della legge di bilancio consegna i conti in ordine e consente al Presidente della Repubblica di sciogliere le Camere, come ormai tutte le forze politiche chiedono, per andare a votare a marzo.
Biotestamento. Lo Giudice (PD): “L’Italia ha una buona legge, ma dibattito su fine vita non è chiuso”

Biotestamento. Lo Giudice (PD): “L’Italia ha una buona legge, ma dibattito su fine vita non è chiuso”

"Oggi è davvero una bella giornata, di quelle che segnano l’avanzamento di una democrazia. L’approvazione della legge sulle disposizioni anticipate di trattamento è un nuovo tassello nell'affermazione dei diritti civili e un atto dovuto nei confronti dei malati e di tutti i cittadini che chiedono di poter scegliere liberamente l'interruzione o la continuazione delle terapie.
css.php