Si è conclusa questa mattina a Parma l’edizione 2017 della Festa nazionale di Retedem, l’associazione no profit nata in seno al Partito Democratico con l’obiettivo di promuovere la cittadinanza attiva e la partecipazione alla vita sociale.

Diritti, ambiente, economia etica, Europa e il futuro del centrosinistra: sono questi i temi principali che hanno animato il dibattito della tre giorni di Parma.

Molti gli ospiti della kermesse che ha visto confrontarsi, sul palco del circolo Arci dei Colombofili, le diverse anime del Partito Democratico, esponenti di altri movimenti di sinistra e rappresentanti di associazioni nazionali.
Sono intervenuti, fra gli altri, l’On. Davide Mattiello, relatore della riforma del codice antimafia recentemente approvata in Parlamento, Francesca Chiavacci Presidente nazionale Arci, l’On. Cesare Damiano, l’economista Filippo Taddei, Francesco Vignarca della Rete italiana per il Disarmo, Gianna Fracassi della CGIL, il Ministro della giustizia Andrea Orlando, l’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia, gli Europarlamentari Daniele Viotti e Brando Benifei, l’On. Marco Di Lello, l’On. Paolo Gandolfi, l’On. Veronica Tentori, Marco Boschini coordinatore dell’associazione Comuni virtuosi, la Senatrice Anna Donati, Giulietta Pagliaccio Presidente FIAB, l’ex Ministro dell’ambiente Edo Ronchi, il Senatore Sergio Lo Giudice eletto, nella giornata di venerdì 29 settembre, Presidente di Retedem.

Nella mattinata di domenica si è parlato di ambiente e sviluppo sostenibile insieme a Marco Boschini e all’ex Ministro dell’ambiente Edo Ronchi, moderati dall’Onorevole Paolo Gandolfi.
“La visione ambientale deve essere centrale nell’idea di futuro che abbiamo in mente per il nostro Paese e deve essere alla base della nostra idea di lavoro e sviluppo sociale. – ha sottolineato l’On. Paolo Gandolfi – Queste sono le idee che porteremo alla conferenza programmatica del Partito Democratico che si terrà a Napoli a fine ottobre.”

La tre giorni si è poi conclusa con l’assemblea plenaria dell’associazione durante la quale sono intervenuti anche il Senatore Lo Giudice e l’Europarlamentare Daniele Viotti.

“L’ipotesi di una coalizione di centrosinistra torna a rafforzarsi. Le aperture e gli impegni di Giuliano Pisapia e Andrea Orlando alla Festa di Retedem di Parma, insieme al riavvio dell’iter della legge elettorale, dicono che quello scenario, oltre ad essere necessario, oggi è concretamente possibile.” ha dichiarato nel suo intervento finale il Senatore Lo Giudice.
“Noi faremo la nostra parte, dentro il Parlamento, con emendamenti alla proposta di legge che favorisca le coalizioni, e nel Paese, dando il nostro contributo attivo a chi vuole tessere la trama di un nuovo centrosinistra. Retedem vuole essere la cerniera fra le diverse anime della sinistra.”

Di necessità di lavorare a una larga coalizione di centrosinistra ha parlato l’Europarlamentare Daniele Viotti “Una larga coalizione di centrosinistra non deve essere vista solo come la costruzione di un cartello elettorale, ma come l’opportunità di mettere insieme forze politiche realmente europeiste che restituiscano ai partner europei l’idea che in Italia il Partito Democratico intende mettere in campo un programma fortemente europeista. Per questo invito il segretario del PD Matteo Renzi a fare qualcosa di realmente rivoluzionario per lui: andare a Bruxelles, nella sede del PSE, e costruire con gli altri partiti socialisti e democratici un programma comune, valido sia nelle elezioni nazionali che nelle prossime elezioni europee. Non basta aggiungere – ha poi aggiunto Viotti – le stelle nel simbolo del Partito Democratico. Dobbiamo tornare a parlare di gestione del fenomeno migratorio, di difesa comune, di un nuovo e vero pilastro sociale. Dobbiamo elaborare insieme le idee nuove per l’Europa che vorremmo”.

css.php